Furti di rame, colpo sventato dai Carabinieri di Pescara

 

Ieri notte i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescara hanno sventato il furto di alcuni cavi in rame, del peso complessivo di circa 15 kg, asportati verosimilmente poco prima dall’ex cementificio “Sacci”, ormai in disuso da anni.

Gli operanti, alle ore 00.30 circa, mentre transitavano in questa via Raiale, proprio all’altezza del ex cementificio, hanno sorpreso tre uomini intenti a caricare alcuni cavi elettrici in rame su una Fiat Stilo.

Alla vista dei Carabinieri, i tre si sono dati a precipitosa fuga attraverso un canneto posto tra la strada e l’adiacente fiume “Pescara”.

I militari si sono immediatamente posti all’inseguimento dei malviventi che però, sentitisi braccati e senza ulteriori vie di fuga, si sono gettati nelle acque del citato fiume riuscendo a far perdere le loro tracce ed abbandonando sul posto sia la refurtiva che l’autovettura.

La successiva perquisizione veicolare ha permesso altresì di rinvenire nel portabagagli una mola (con la lama ancora incandescente) nonché altri arnesi atti allo scasso.

Il materiale rinvenuto e la refurtiva sono stati sottoposti a sequestro e saranno sottoposti ad ulteriori accertamenti al fine di addivenire all’esatta individuazione della banda dedita ai reati predatori.