Oddo si presenta e minaccia di adire a vie legali

Per gran parte con le braccia consorte durante la conferenza stampa di presentazione per il suo ritorno in quel di Pescara, Massimo Oddo, ha esordito in maniera piccata, minacciando anche azioni legali: “Ho i messaggi che dimostrano che tra me e il presidente Sebastiani non ci sono stati contatti nei mesi precedenti, ma solo 5 giorni prima del mio arrivo. Non accetto più illazioni al riguardo, in caso contrario adirò a vie legali.” Gli fa eco il presidente Sebastiani, presente al suo fianco, il quale dice “Che certe voci sono inaccettabili” . Intendo stendere un velo pietoso su dette cose.” Dopo un inizio garibaldino, interviene L’addetto stampa della società, dicendo che è il caso di chiudere l’argomento e di proseguire con nuove domande.

Allora è giocoforza cercare di sviare la conversazione su altri argomenti, decisamente meno imbarazzanti. Intervengono i pochi colleghi presenti, cominciando con le solite domande di rito, che ci sembra non rilevante riportare.

Oddo prosegue: “Dobbiamo ripartire da una stagione che non è stata entusiasmante e dovunque sono andato ho messo il massimo dell’impegno, ma non sempre si riesce ad ottenere quello che si vuole nella vita. Ho avuto 3 esoneri che mi hanno insegnato molto, si impara dalle sconfitte, più che dalle vittoria. Ora non penso ai giocatori, per me è importante trovare giocatori funzionali al mio gioco. Mi hanno definito una persona presuntuosa, ma non è vero. Abbiamo avuto proposte per delle amichevoli anche da squadre importanti, stiamo valutando. Sono contento di essere tornato Pescara è la mia città, e sin da bambino ero suo tifoso.”

Infine, il presidente Sebastiani ha tenuto a smentire in maniera secca le presunte voci su di un passaggio di mano della società, cosa, che per la verità, era solo stata riportata dalla stampa locale e mai da lui stesso.