Reggina – Pescara 3 – 1. Oddo scivola sullo Stretto

La pessima prestazione offerta dal suo Pescara con il Notaresco, dove è riuscito a prevalere solo dopo i calci di rigore, non è stato evidentemente, un episodio isolato. Il Pescara di Oddo, infatti, è stato protagonista di una prestazione veramente mediocre sotto tutti i punti di vista, mostrando un palese ritardo di condizione sia fisico e sia mentale, venendo travolto per 3 – 1 al “Granillo” dalla Reggina, trascinata da un super Menez, che ha fatto vedere le streghe alla formazione abruzzese.

Al 17′ Galano calcia sul palo un rigore concesso per un fallo in area subito da Scognamiglio. La Reggina sale in cattedra e trova il meritato vantaggio con Liotti, che al 23′ insacca in rete un pallone respinto da Fiorillo, in seguito ad un tiro di Denis. al 27′ raddoppia lo stesso Lotti su assist di Bianchi, con i calabresi padroni assoluti del campo. Al 43′ ci pensa l’incontenibile Menez a siglare il tris.

Nella seconda frazione i ritmi scendono, con il Pescara che non è capace di imbastire una reazione degna di tale nome, e con la Reggina che non ha bisogno di spingere. Unica fiammata la rete del 3 – 1 siglata da Maistro al 70′ che rende un po’ meno amaro il pomeriggio sullo stretto per il Pescara. Applausi per la squadra di Toscano, riflessioni profonde attendono, invece, Oddo. Chi parlava di un pronto ritorno di Oddolondia dovrà ricredersi presto.

Serie B, il risultato di Reggina-Pescara: è 3-1 per gli amaranto

REGGINA-PESCARA 3-1

Marcatori: 23′, 27′ Liotti (R), 44′ Ménez (R, 70′ Maistro (P)

Reggina (3-4-1-2): Plizzari; Loiacono, Gasparetto (46′ Cionek), Rossi; Delprato, Bianchi (55′ Faty), Crisetig, Liotti (55′ Di Chiara); Bellomo; Ménez (81′ Mastour), Denis (68′ Lafferty). A disposizione: Guarna, Rolando, Stavropoulos, De Rose, Folorunsho, Situm, Vasic. Allenatore: Toscano.

Pescara (4-3-2-1): Fiorillo; Bellanova (55′ Masciangelo), Drudi, Scognamiglio, Jaroszynski (73′ Bocchetti); Busellato, Valdifiori (55′ Omeonga), Memushaj (65′ Bocic); Galano, Maistro; Ceter (46′ Asencio). A disposizione: Radaelli, Sorrentino, Elizalde, Fernandes, Ventola, Capone, Riccardi. Allenatore: Oddo.

Arbitro: Valerio Marini di Roma 1 (Alessio Berti di Prato e Davide Moro di Schio). IV uomo: Lorenzo Maggioni di Lecco.


Note: Al 18′ Galano (P) sbaglia un calcio di rigore. Ammoniti: Rossi (R), Bellomo (R), Memushaj (P), all. Toscano (R). Calci d’angolo: 2-4. Recupero: 5’st.