GdF: arrestato spacciatore a Pescara

Prosegue l’attività di prevenzione posta in essere dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara, a contrasto dello spaccio e del traffico di sostanze stupefacenti nel capoluogo adriatico.

In particolare, nella tarda mattinata di martedì, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Pescara, nel corso dei consueti servizi di pattugliamento e perlustrazione nelle aree del centro cittadino più a rischio, hanno sottoposto a controllo un cittadino italiano 45enne, pluripregiudicato, residente a Pescara, trovato in possesso di 21 dosi di cocaina, per complessivi 10,6 grammi.

All’atto del controllo, l’uomo usciva da un garage e deteneva sulla sua persona 9 dosi.

Pertanto, i Finanzieri procedevano alla perquisizione del garage, che permetteva di rinvenire ulteriori 12 dosi di cocaina.

La sostanza stupefacente, immessa in consumo sul mercato locale, avrebbe consentito allo spacciatore di ricavarne almeno 1.000 euro.

Sulla scorta di tali risultanze e tenuto conto dei numerosi precedenti specifici di cui l’uomo risultava gravato, lo stesso veniva tratto in arresto e posto in regime di detenzione domiciliare presso la propria abitazione, giuste disposizioni del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Pescara.

L’ultima attività di servizio, confermando i sempre massimi livelli di attenzione prestati dalle Fiamme Gialle nel contrasto ai traffici illeciti in genere, si inserisce in un più ampio contesto di attività di prevenzione, disposto dal Comando Provinciale di Pescara, al fine di garantire maggior sicurezza nelle aree più sensibili del capoluogo (Area di risulta, Piazza Santa Caterina, Rancitelli, San Donato, Fontanelle e la zona della riviera).