Frosinone – Pescara 0 – 0. Un punto per non morire per il Delfino

Finisce senza vincitori nè vinti il friday night cadetto. Allo “Stirpe” di Frosinone, infatti, la squadra di casa non va oltre lo 0 – 0 casalingo contro il Pescara, con Grassadonia che conquista al suo esordio in panchina, il suo primo punto con il Pescara. Gara con poche occasioni da ambo le parti, che ha visto un predominio territoriale di marca ciociara. Le due grandi chance, una per parte, arrivano nel secondo tempo. Al 50′ Odgaard divora una colossale occasione da rete: tutto solo davanti a Bardi si fa respingere il tiro con l’ottimo portiere ciociaro in uscita bassa. Al 69′ un colpo di testa di Brighenti , a ottima posizione, finisce di poco sul fondo. Nei minuti di recupero clamoroso liscio di Fiorillo, che permette a Boloca di calciare a botta sicura in rete, ma a porta vuota spedisce incredibilmente fuori. Finisce pari e patta, con il Pescara, che in attesa della gara dell’Entella di domani, lascia momentaneamente l’ultimo posto, e con la squadra di Nesta che perde una buona occasione per agganciare il treno play off.

TABELLINO FROSINONE – PESCARA

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti (36’ st Ariaudo), Szyminski, Capuano; Zampano (36’ st L. Vitale), Rodhen (19’ st Boloca), Maiello, Kastanos (36’ st Gori), Salvi; Iemmello, Novakovich (19’ st Parzyszek).

A disposizione: Iacobucci, Vettorel, Curado, Carraro, Vitale M..

Allenatore: Nesta.

PESCARA (3-5-1-1): Fiorillo; Drudi (22’ st Guth), Bocchetti, Scognamiglio; Bellanova, Dessena, Busellato, Tabanelli (29’ st Machin), Masciangelo; Galano (22’ st Capone); Odgaard (44’ st Maistro).

A disposizione: Radaelli, Alastra, Valdifiori, Basit, Fernandes, Omeonga, Nzita, Vokic.

Allenatore: Grassadonia.

Arbitro: Signor Francesco Meraviglia della sezione di Pistoia

Ammoniti: 20’ pt Bocchetti, 37’ pt Dessena, 22’ st Drudi, 33’ st Iemmello, 45’ st Szyminski.