L’ Ascoli supera agevolmente il Pescara finale 3-2

L’Ascoli guidata dall’ ex  Andrea Sottil subentrato il 23 /12/2020 all’esonerato Delio Rossi altro ex del Pescara espugna l’Adriatico-Cornacchia, squadra ben disposta in campo, sempre pronta a rispondere colpo su colpo  nella sfida salvezza del campionato cadetto. Avvio veloce del Pescara che cerca subito la via del gol, all’ 36 viene espulso Scognamiglio per doppia ammonizione, dopo quattro minuti gli ospiti vanno in gol subito con Bidaoui che su azione personale entra in area salta due avversari come birilli e fa partire un shot che nulla può Fiorillo. Reazione immediata del Pescara con  Dessena che raccoglie un rimpallo del difensore Quaranta e porta in parità la gara. Secondo tempo avvio veloce del Pescara, Ceter di tacco serve Dessena che non perdona, Pescara in vantaggio. Corre il 52′ cross di Saric e Dionisi di testa devia la palla in rete per il momentaneo pareggio ( 2-2). Al 92′ Bajic, su assist di Parigini sigla la rete della vittoria del’Ascoli. Sconfitta amarissima per i biancazzurri che ora vedono lo spettro della serie C più vicina. Prossimo turno non facile per il Pescara che si reca a Vicenza anch’essa bisognosa di punti. Mentre l’Ascoli ospita la Cremonese.

PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo, Bellanova, Guth, Scognamiglio, Masciangelo; Dessena, Busellato (85′ Machin), Memushaj (63′ Rigoni), Galano (39′ Sorensen), Maistro ( 45′ Ceter), Odgaard. In Panca: Alastra, Balzano, Drudi, Nzita, Valdifiori, Capone, Giannetti, Vokic.  Coach:  Gianluca Grassadonia

ASCOLI (4-3-2-1): Leali, Pinna (45′ Corbo), Avlonitis, Quaranta, Kragl, Eramo, Buchel (57′ Parigini), Saric (79′ Caligara), Sabiri (72′ Bajic), Bidaoui (79′ Cangiano); Dionisi. In Panca: Sarr, Venditti, D’Orazio, Mosti, Danzi, Simeri, Charpentier. Coach: Andrea Sottil

Arbitro: Di Bello ( Brindisi.)

Reti: 40′ Bidaoui, 41′ 47′ Dessena, 52′ Dionisi, 92′  Bajic

Ammoniti: Scognamiglio (P.) Pinna, Buchel, Eramo (A.)

Espulso: Scognamiglio (P.)