Brescia – Pescara 1 – 1. pareggio che serve poco ad entrambe

Finisce 1 – 1 la gara tra il Brescia e il Pescara, al termine di un match dove i padroni di casa sono partiti decisamente meglio, per poi perdersi strada facendo. Un punto che non serve molto ad entrambe le formazioni, visto che la zona play off si allontana per il Brescia, mentre quella play out rimane invariata per il Pescara, che sabato, per potere continuare a sperare, deve centrare un successo all’Adriatico contro l’Entella, che, dopo la sconfitta odierna, sembra decisamente avere detto addio, almeno per quest’anno, al campionato cadetto. Malore nei minuti finali per il tecnico del Pescara Grassadonia, prontamente soccorso dai sanitari presenti al “Rigamonti” e pienamente ristabilitosi successivamente. Nel primo tempo vantaggio delle Rondinelle con Jagiello al 17′. Parggio di Dessena al 72′. Da segnalare un legno per parte colpito dalle due compagini.

Brescia-Pescara 1-1: il tabellino

BRESCIA (4-3-2-1): Joronen; Karacic, Chancellor, Papetti (71′ Mangraviti), Pajac; Bisoli (68′ Ndoj), Van de Looi, Bjarnason; Ayé, Jagiello (83′ Ragusa); Donnarumma. Allenatore: Clotet.A disposizione: Kotnik, Martella, Mangraviti, Mateju, Semprini, Labojko, Ndoj, Spalek, Ragusa, Fridjonsson.

PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Bellanova, Sorensen, Scognamiglio, Masciangelo; Dessena, Busellato (74′ Valdifiori), Maistro (74′ Guth); Ceter (41′ Giannetti), Capone (66′ Riccardi); Odgaard. Allenatore: Grassadonia.

A disposizione: Vokic, Alastra, Calio, Rigoni, Giannetti, Omeonga, Valdifiori, Volta, Nzita, Riccardi, Guth, Basit.

MARCATORE: Jagiello (B) al 17′; 72′ Dessena (P).

NOTE: Ammoniti Papetti e Karacic (B); Maistro (P).

ARBITRO: Manuel Volpi di Arezzo. Assistenti: Antonio Vono di Soverato e Alessio Berti di Prato. Quarto uomo: Marco Serra di Torino.