Un bel Pescara pareggia in terra calabra. Catanzaro – Pescara 2-2.

Catanzaro – Pescara 2-2.

Gara vivace con vari capovolgimenti di fronte, tanti errori da parte delle due squadre, un pari che lascia un po’ perplesso i biancazzurri che avevano assaporato la vittoria sfuggita nel finale. Parte bene il Catanzaro che dopo alcuni minuti sfiora il gol del vantaggio con Iemmello, replica il Pescara con Rafia. Al 21’ il Pescara passa in vantaggio con Lescano che approfitta di un errore di Ghion.  Adriatici in avanti, ma il Catanzaro non demorde e alla mezz’ora su assist di Iemmello per Curcio, i calabresi portano il match in parità. La prima parte della gara finisce in 1-1. Un risultato giusto per il gioco profuso in campo dalle due squadre. Si riprendono le ostilità Al 64’ Lescano porta in vantaggio il Pescara su passaggio di Milani. Dopo alcuni minuti annullato il gol a Iemmello. Il Pescara continua a tenere il pallino del gioco, il Catanzaro insiste al 90’ arriva il pari su calcio di rigore messe assegno da Cianci, decretato per un fallo di mano di Crescenzi in area di rigore. Il Catanzaro inizia la festa del ritorno in serie B. Prossimo turno del Pescara arriva la Virtus Francavilla, Catanzaro sarà ospite del Giuliano.

Catanzaro: Fulignati, Martinelli, Brighenti, Scognamillo ( 84’ Katseris), Situm ( 89’ Tentardini), Ghion ( 68’ Pontisso), Verna, Vandeputte, Sounas (  68’ Brignola), Curcio (75’ Cianci), Iemmello. In panca: Rizzuto, Sala, Fazio, Megna,  Welbeck, Rolando,  Gatti, Cinelli, Bombagi, Biasci. Coach: Vincenzo Vivarini.

Pescara: Plizzari, Crescenzi, Brosco, Mesik, Milani, Kolaj ( 73’ Delle Monache), Rafia, Palmiero ( 6’ Aloi), Kraja ( 76’ Mora), Lescano ( 73’ Vergani),Merola. In panca: Sommariva, D’Aniello, Boben, Pellacani, Ingrosso, Gozzi, Aloi, Mora, Germinario, Desogus, Cuppone. Coach: Zdenek Zeman

Arbitro: Maria Marotta di Sapri

Reti: 21’ 64’ Lescano, 35’ Curcio, 91’ Cianci

admin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: